CFD’s Materie prime


Una alternativa semplice all’operatività con i futures

Invece di operare con futures, dove i contratti sono proibitivi a causa dell’ingente garanzia richiesta, gli investitori possono ora operare comunque con materie prima ma a garanzia ridotta grazie ai CFDs.

Vantaggi dell’operare con i CFDs / materie prime con DIF BROKER

  • La garanzia richiesta è del 10% standard
  • Senza commissioni
  • Importi ridotti in confronto ai Futures per aumentare la flessibilità degli investimenti
  • Facili da capire, con un solo prezzo per prodotto
  • Basta un click per operare con petrolio, oro, mais e tutte le altre più importanti materie prime
  • Liquidazione in contante, con le tempistiche del futures soggiacente
  • Facile diversificazione del portafoglio e nuove opportunità di copertura
  • Meno spese per l’operatività, e la vendita a breve è senza commissione sul cambio di moneta

I CFDs su materie prime si basano su futures soggiacenti.

Il beneficio dell’oepratività con CFDs su materie prime sta nell’offrire una alternativa flessibile ai grandi volumi che vengono per questi prodotti che vengono richiesti in tutte le borse del mondo. I clienti potranno decidere il volume con il quale vorranno operare in funzione del futures corrispondente, normalmente con un minimo di garanzia del 10%. Inoltre la garanzia è inferiore a quella richiesta dai futures, permettendo maggiori possibilità di leva. Inoltre, il costo di commercializzazione di questo CFDs è incorporato nel prezzo di quotazione, evitando di avere costi aggiuntivi con commissioni, come abitualmente succede operando con Futures. Questo significa che il prezzo di quotazione dei CFDs nella piattaforma DF Freedom può essere leggermente differente dal prezzo del future della materia prima. Inoltre, considerando che a differenza dei CFDs abituali, quelli sulle materie prime hanno una data di chiusura, i costi non sono proporzionali a quelli del soggiacente. Come risultato, quando vengono indicati viene espressa anche la data di chiusura. Il contratto si chiude con la liquidazione contante senza rinnovo automatico.

 

Per trovare il prezzo di esecuzione dei CFDs su materie prime si utilizza la seguente formula:

Prezzo del CFD = prezzo del future + ½ ( differenziale minimo * - minimo dello spread del future**)

*Differenziale minimo: lo può trovare in CONTO >CONDIZIONI PER OPERARE> CONDIZIONI PER OPERARE CON CFDs con limite di chiusura ( nella piattaforma). È possibile che aumento in funzione dello spread del soggiacente.
**Minimo spread del future: è un valore fisso.

 

Accesso ai prodotti dei mercati con più liquidità del mondo.

I clienti avranno la possibilità di operare con 14 CFDs su materie prime. Ogni CFD deriva da un contratto di future corrispondente, però non ha lo stesso nome o simbolo del future.

Energia Metalli Materie prime Granaglie
Petrolio US Oro caffè NY mais
Gasolio per riscaldamento argento Cacao NY frumento
Benzina US rame US Zucchero NY Soja
Gas Naturale platino succo di arancia colza
Emissioni CO2   carne di vacca  
Gas Oil      
 
Il volume dei CFDs su materie prime è una frazione dei futures.

I CFDs su materie prime rappresentano una cifra piccola nel contratto future che rappresentano. Per esempio, il CFD petrolio EE.UU è pari a 25 barili di petrolio, mentre il suo future è 1000 barili. Ogni CFD si indica come contratto su future soggiacente ma ne rappresenta realmente l’operatività con 25 barili, che è il minimo.

Minor volume di operatività

La richiesta di margine o garanzia nei CFDs è minore rispetto al future soggiacente, essendo minore la quantità di barili di petrolio che esso rappresenta.

Senza commissioni su materie prime

Non viene applicata alcuna commissione a parte, poiché già presente in ogni CFD. Da ciò deriva la lieve differenza tra il prezzo del CFD e quello del future soggiacente.

I CFDs su materie prime scadono secondo il contratto che le disciplina

Attualmente non è possibile ricorrere al rollover automatico da un mese per l’altro ma verrà offerta al cliente la possibilità di attuarlo manualmente. Ogni posizione che sarà ancora aperta alla chiusura del mercato nel giorno di termine del CFDs, verrà automaticamente chiusa e liquidata in contanti.

Scadenza

L'ora e la data di scadenza per i CFD su materie prime si possono trovare nelle piattaforme operative di DIF o tra le informazioni del prodotto presenti nelle stesse. L'operazione termina nel giorno e nell'ora indicati nella tabella operativa di ogni prodotto indicato. I clienti devono prestare attenzione all'ultimo giorno di negoziazione di ciascun prodotto, poiché di mese in mese cambiano i giorni di un mese per l’altro e nelle piattaforme non vi è alcuna opzione di cambio automatico di scadenza di mese in mese. Le posizioni che rimangono aperte alla data di scadenza vengono automaticamente chiuse al prezzo di chiusura e liquidate in contanti.

Diversi tipi di ordini

Ordine limite, di mercato, stop, stop limit. Vi è anche la possibilità di collegare un ordine ad un altro, secondo la formula “if done” e “one cancels the other”

 

Altre informazioni

  • Verrà sempre indicato il contratto del mese in corso e di quello seguente per l’operatività diaria. Saranno sempre disponibili almeno due contratti per i CFDs su materie prime.
  • I CFDs su materie prime copiano il rischio del future soggiacente, senza però riguardare fisicamente il prodotto.
  • I CFDs su materie prime sono prodotti operativi con un prezzo stabilito da DIF Broker e riflettono il valore dei futures su materie prime soggiacenti. Nonostante ciò, il prezzo in tempo reale di compravendita può differire leggermente dal prezzo in tempo reale del contratto future.
  • I prezzi indicati nella piattaforma sono prodotti operativi riflettono in tempo reale quello dei futures con uno spread addizionale applicato. È importante sapere che però vi potrebbe essere una leggera variazione del prezzo poiché possono esserci ritardi nella diffusione del prezzo del future stesso. Comunque sia, una volta inviato l’ordine comparirà l’attuale prezzo di mercato.
  • Operando con i CFDs su materie prime tutte le spese e commissioni sono incluse nello spread.
  • Anche se tutti i CFDs vengono espressi in unità, in alcuni casi esiste un minimo per operare. I clienti però possono ridurre la quantità minima una volta aperta la posizione. In caso di questa eventualità, è possibile realizzarlo tramite “ riassunto del conto” o contattando gli amministratori del proprio conto.

Posizione lunga ( di acquisto) in EE.UU PETROLIO – VENGONO COMPRATI 100 BARILI DI cfdS/ EE.UU. petrolio

 
Giorno 1: l’investitore è in rialzo e quindi vuole avere una posizione lunga e compra CFDs EE.UU.Crduo.
Operazione acquisto di 100 CFD’s a US$ 59.90
Valore nominale US$ 5.990
Margine o garanzia richiesta US%1.198
 
Giorno 5: il prezzo è salito e l’investitore desidera chiudere la posizione con un guadagnao.
Operazione vende 100 CFDs a US$ 62.20
Valore di chiusura dell’operazione US$ 6220
Beneficio US$230
Movimento di materia prima soggiacente US$ 62.20 – US$ 59.90)/US$59.90= 3.8%

L’investitore ha approfittato della tendenza dei CFDs su materie prime. L’operazione era pari a 5.990 dollari ma è stato necessario investire solo un margine o garanzia del 20% 1.998 dollari

L’operazione ha avuto un guadagno di 2.30 dollari a barile pari al 38.9% della garanzia o margine iniziale. I clienti devono ricordarsi che i CFDs su materie prime sono prodotto con una leva che aumenta sensibilmente il guadagno ma viceversa anche una eventuale perdita. Per esempio:

Giorno 1: l’investitore è in una situazione di rialzo per questo vuole porsi su una posizione lunga e comprare CFDs EE..UU crudo
Operazione acquisto di 100 CFDs a US$ 59.90
Valore nominale US% 5.990
Margine o garanzia richiesta (10%) US$ 599
 
Giorno 5: il prezzo è crollato e l’investitore desidera chiudere la sua posizione a US$ 57.75.
Operazione vendita di 100 CFDs a US$ 57.75
Valore di chiusura dell’operazione US$5.775
Perdita US$ 215, ossia 36.2% rispetto al margine o garanzia iniziale

Per operare con prodotti del mercato si raccomanda, oltre al buon giudizio, una conoscenza del prodotto e del mercato in accordo con il proprio patrimonio.
Si richiede un controllo costante delle posizioni aperte da parte del cliente, a meno che questo non abbia posto uno stop.
Le operazioni che comportano un alto rischio dovuto al grado di esposizione dovranno essere gestite adeguatamente, considerando che le dinamiche del mercato possono trasformare rapidamente un beneficio in una perdita.